HOME

ARTICOLI

LIBRERIA

FORUM NWO

CONTATTI

NOTE

Dal Forum nwo.it:  Come contrastare il NWO



di Merlinoartu, Viadelpensiero, Liviagloria, Piertheoriginal, Geburah, UnCristiano2, Orsopazzo, RPP

Tutti i libri di David Icke

Sconti dal 15 al 50%


Merlinoartu

Ci sono vari piani su cui potere agire per contrastare il nuovo ordine mondiale che ormai s'è capillarizzato ovunque.
Se dovessi visualizzarlo lo paragonerei ad un'enorme ragnatela che copre tutto e tutti e s'ingrandisce a macchia d'olio, ed entra anche nelle pieghe della coscienza.
Comunque, proviamo a mettere insieme due cose:
partirei da queste parole: ascolto, intelligenza, spirito, azione, tattica, cooperazione.

1)Piano personale:

quello che serve è la nostra attitudine ad utilizzare pienamente le possibilità del nostro spirito.
Importante è il modo attraverso il quale noi trattiamo e organizziamo le informazioni, interpretiamo le nostre esperienze, e più globalmente, il modo attraverso il quale noi rappresentiamo la realtà.

-FARE USO DEL NOSTRO LIBERO ARBITRIO E DEL NOSTRO DISCERNIMENTO
-LO SPIRITO DEVE PRODURRE PENSIERI AUTONOMI, e non c'è politica, ne gruppo ristretto, ne chiesa che tenga.

perchè abbiamo bisogno di seguire quello che proclama un'istituzione verso cui SIAMO DEVOTI? Se in realtà nemmeno noi conosciamo la verità, c'è stato inculcato qualcosa, ma finisce tutto lì...

-ASCOLTARE IL PROPRIO INTUITO CHE E' COMPLEMENTARE ALL'INTELLIGENZA RAZIONALE

-PASSARE DAL BIANCO E NERO AI COLORI
-PASSARE DALLA LOGICA BINARIA A QUELLA TETRAVALENTE

EVOLUZIONISMO O CREATIVISMO? Possono starci tutti e due, questo sembrerà stupido di prim'acchito, ma ripeto, non è tutto in un modo o in un altro, tutto è vero, tutto è falso, dipende...

-ADOTTARE UNA VISIONE RELATIVISTA
-PENSARE IN 4D

All'inizio del 21 secolo, la maggior parte degli umani crede che lo scopo della vita consista nel procurarsi godimento consumando 'il top' dei beni e dei servizi del pianeta.
Tra del tempo questo sarà impossibile e per conservare il pianeta sarà considerati impensabile e controproducente un comportamento del genere.


Boicottare gli atti di maleducazione ed intolleranza e altro, evitiamoli, perchè sono un insulto alla nostra intelligenza.
Stiamo sulle azioni, sui pensieri e sugli atteggiamenti che ci rendono più felici e ci arricchiscono interiormente (questo diventerebbe una sorta di contagio positivo).


2)PIANO ECONOMICO: praticare un consumo intelligente: comprare dei prodotti che rispettino l'uomo e lo sviluppo generale.

Boicottare sistematicamente le imprese che producono danni di tutti i tipi (e ormai le conosciamo tutte) e che utilizzano il lavoro dei quasi 'schiavi' dei paese sottosviluppati.
Sostituire tutto con qualche 'rinuncia' e con i prodotti nostrani.
Boicottare le marche dei prodotto alimentari che utilizzano ad oltranza gli additivi chimici, i pesticidi, gli ogm E CHE FANNO PASSARE AVANTI I LORO PROFITTI DAVANTI ALLA SALUTE DEI CONSUMATORI.
Sostituire con il biologico se necessario mettiamoci a coltivare l'orto.

PRATICARE UN UTILIZZO INTELLIGENTE DEI MEDIA


Boicottiamo tutto quello che è insignificante(dai nostri atteggiamenti mentali e fisici, ai media, giornali,ecc...)


ANDIAMO A CERCARE LE INFORMAZIONI IMPORTANTI LA' DOVE SI TROVANO

VOTARE INTELLIGENTEMENTE: per esempio i candidati più piccoli e 'più affidabili'.
Votando sempre e solo i grandi partiti E' IMPOSSIBILE CHE EMERGA UN'ALTERNATIVA POSSIBILE E VERITIERA CHE POSSA PREOCCUPARSI REALMENTE PER I VERI BISOGNI DELLA GENTE.

RICORDATEVI SEMPRE CHE I 'GRANDI' HANNO UN METODO DI GOVERNO BASATO SUL DISPREZZO DELLA POPOLAZIONE, CONSIDERATA COME UN CAPITARE DA SFRUTTARE E NIENT'ALTRO.

PRATICARE UNA CITTADINANZA ATTIVA

NON ABUSARE DEI MEDICINALI E SE POSSIBILE PRATICARE METODI ALTERNATIVI

NON AFFIDARSI SEMPRE AI POLITICI E ALLE GRANDI IMPRESE COME SE AVESSIMO ANCORA BISOGNO DEI GENITORI MA COMINCIARE AD UTILIZZARE, RINFORZARE LE NOSTRE RISORSE E LA NOSTRA IMMENSA CREATIVITA'.

Rispettare gli altri uomini, gli animali, la natura, l'ambiente in tutte le sue forme e quotidianamente.

Usare macchine e cellulari solo se necessario.


INVENTARE NUOVI MODI DI AGIRE (gli scioperi sul lavoro e la piazza ormai non sono più abbastanza efficaci).

Lo sciopero generale del consumo: QUESTA E' LA NOSTRA ARMA PIU' POTENTE: L'ARMA DEI CITTADINI.
BISOGNA PUNTARE SU QUESTO OGGIGIORNO, QUESTO POTREBBE DIVENTARE UN MOVIMENTO DI VASTE DIMENSIONI E CONSEGUENZE PER I SIGNORI DEL MONDO.

NON ASSOCIAMO LA NOSTRA FELICITA' AL CONSUMISMO, SONO DUE COSE DIVERSE.

CI BASTA L'INDISPENSABILE PER VIVERE ED ESSERE FELICI, BASTA DIVIDERE, CE N'E' PER TUTTI SU QUESTA TERRA DI CHE VIVERE.

CONSUMANDO MENO, DIPENDEREMO SEMPRE MENO DAI SOLDI, DAL LAVORO, DALLE INUTILITA' E QUINDI...DAI SIGNORI DEL MONDO CHE HANNO COSTRUITO QUESTA GABBIA DORATA.

CREARE DEI NUOVI CIRCUITI ECONOMICI.

IL COMUNISMO E' FALLITO, IL CAPITALISMO E' FALLITO, QUESTO SI SAPEVA, E' NECESSARIO CREARE UN ALTRO SISTEMA ECONOMICO, CON LE SUE IMPRESE, LE SUE BANCHE, I SUOI DIPENDENTI, CON UN SISTEMA E UNA RELAZIONE TEMPO-DENARO PIU' TRASPARENTE. UTOPIA? NO?
Piccoli esempi? La banca del tempo: ognuno mette a disposizione ciò che sa fare in cambio di ciò che sa fare qualcun altro, ma questo è solo un piccolo esempio.

LA GRAVITA' DEI PROBLEMI 'DOVREBBE' ACCELERARE LA PRESA DI COSCIENZA.

ESIGERE LA SEPARAZIONE IN TUTTI I SENSI TRA LE MULTINAZIONALI E I GOVERNI.

BOICOTTARE GLI INTERMEDIARI DEI SIGNORI DEL MONDO, CHE SONO OVUNQUE. AD ESEMPIO I MEDIA.
UN PICCOLO ESEMPIO? Avete mai sentito parlare di 'audience'? L''audience lo facciamo noi.


CAMBIARE IL MODO DI TRATTARE I PROBLEMI, CIOE' CONSIDERARLI IN UN'OTTICA DIVERSA E' DIVENUTO NECESSARIO.



RIAFFERMARE ALCUNI DIRITTI E PRINCIPI FONDAMENTALI:

il rispetto dell'essere umano (ma non solo sulla carta), un cibo sano, uno sviluppo naturale, la preservazione dell'ambiente.

Tutti i cittadini del mondo hanno diritto ad una vita dignitosa
Tutti i salari devono permettere una sopravvivenza dignitosa.

Tutti i diritti dell'uomo devono essere totalmente applicati, sempre e comunque, sulla carta, nello spirito, nella pratica, dallo stato, dal singolo cittadino, dalle imprese.

L'economia, il lavoro, la casa devono essere al servizio dell'uomo, e non il contrario.
La natura è un patrimonio comune e tutti quanti dobbiamo usufruirne.

Dare più importanza a tutto questo rispetto che ai profitti, se le imprese fossero multate severamente per le loro azioni abominevoli contro l'ambiente e l'uomo, arretrerebbero questo sistema, ci dovrebbe essere dei criteri di valutazione e di giudizio basati su questo e non sul profitto che rende ancor più avido l'uomo.

RIMETTERE L'UOMO AL CENTRO DELL'ECONOMIA E DELLA


RISCRIVERE UNA NUOVA DICHIARAZIONE DEI DIRITTI.


E' TEMPO DI CHIEDE I CONTI AI NOSTRI GOVERNI PER I PESSIMI SERVIZI FORNITI E PER LE TASSE ESORBITANTI, MA DOBBIAMO FARLO NUMEROSI.
DOBBIAMO METTERCI IN TESTA CHE E' DIVENTATO UN NOSTRO DIRITTO-DOVERE, APRIAMO GLI OCCHI, MUOVIAMO LE MANI.
pour l'asservir. Les citoyens doivent se réapproprier la recherche scientifique, orientée vers des sujets qui correspondent à l'intérêt général et aux grandes questions que se posent les gens: sur eux-mêmes, sur l'esprit, l'univers, la matière, la vie; ou encore sur les potentialités du cerveau comme la créativité, l'intelligence et les émotions, l'intuition, la synchronicité...) au lieu de se consacrer à des projets qui vont à l'encontre de l'intérêt général (recherches militaires, génétique, OGM, gène Terminator, clonages, hybrides, tentatives de modification de la nature humaine, technologies de contrôle, implants bioniques, contrôle du cerveau, etc…)
Se non faremo ciò i nostri figli saranno i nuovi schiavi dell'era tecnologica.

Aggiungerei: utilizzare strategie di potenziamento energetico personale e di gruppo.
Teniamo conto che ognuno di noi vive attraverso un sistema energetico, ma ne esiste anche uno cosmico dal quale POSSIAMO ATTINGERE QUANDO VOLGIAMO, DA SOLI O IN GRUPPO.
TENIAMO CONTO CHE IL SISTEMA NEL NWO STA CERCANO DI INDEBOLIRE IL NOSTRO SISTEMA ENERGETICO.
QUINDI, che dobbiamo fare?:
organizzare in modo efficiente le nostre singole riserve energetiche
ESISTONO PROCEDURE DI POTENZIAMENTO GLOBALE VOLTE A CARICARE DI ENERGIA E A PROTEGGERE LA TERRA DAL VAMPIRISMO GLOBALE.
PROTEGGERCI COSI' DALLE AGGRESSIONI CONTINUE DAL SISTEMA CAPILLARE E ORGANIZZATO DEL NWO.
CONOSCENZA DI STRATEGIE DEL BENESSERE E DEL PROCESSO DI EMPOWERING.


Viadelpensiero

Rivedere l'interpretazione sulla natura umana, riscrivere per riscriversi al di fuori della antica trama cucitaci addosso fuori da colpe, reati, condanne, sensi di colpa e paure riscoprendo l'amore che ci salverà da tutto e da tutti anche da noi stessi.


Liviagloria

Sinceramente, per il tipo di "visuale" che ho io dei fatti di oggi....penso che sia molto difficile trovare una soluzione attiva al di fuori di lottare privatamente per giusti obbiettivi privati di essere...e con le parole.
Dico questo perché,per come vedo io,al giorno di oggi qualsiasi azione di forza o di passione...viene veicolata comunque agli obbiettivi del nwo.
Quindi... nel momento in cui vorrei mettere in pratica un "pensiero-azione"...deve tenere conto di questa manipolazione.

Es:...come la politica...facciamo finta che sia una pentola a pressione...dove ci sono diverse valvole di sfogo..le valvole principali sono quelle dove confluiscono le scelte e le pressioni della maggioranza...poi ci sono le valvole minori...per le persone di minor numero,ma che anche loro col tempo provocano pressione e quindi vanno canalizzate.... tutte queste valvole servono a neutralizzare le pressioni nei popoli cosí da indirizzarle comunque all' obbiettivo finale.
La pentola a pressione é una, le valvole sono molte.
Da sempre si sa che l'aggressivitá del popolo é un problema con cui fare i conti per tempo...una volta i romani usavano le arene anche per questo...erano le valvole di sfogo per il popolo...
Oggi ci sono diversi partiti...cosí che anche il popolo é diviso...ci sono le manifestazioni sportive, cosí che l aggressivitá é scaricata sugli interpreti del gioco e altro...ci sono i vari divertimenti...altro canale per scaricare l' aggressivitá.

Tempo fa io postai la mia idea di"ribellione"...ma é logico che ogni azione ha delle conseguenze.
Io scrissi che l unica ribellione possibile,era nella non "aggressione"...cioé ho ipotizzato un utopia...e cioé SE tutti gli europei...o molti...incominciassero a non usare più le banche,ma a tenersi i contanti...se tutti usassimo le auto solo il necessario e idem cellulari...
Se tutti comprassimo solo veramente quando un vestito é usato o scarpe o qualsiasi cosa...
Se comprassimo solo alimenti di stagione...se per una ora o due non usassimo elettricitá....tutto questo moltiplicato per milioni di Europei...sarebbe una lotta tremenda...perché una lotta cosí potrebbe protrarsi per mesi...per anni...e porterebbe dei danni notevoli ai poteri...ma...

Come sempre in tutte le favole c é un ma...anzi forse molti...
Questo porterebbe anche conseguenze negative...meno lavoro...ribellioni da chi ha fame e ha famiglia....

Allora per poter fare qualcosa ci sono diversi punti da individuare prima.

Prima dovrebbe esserci un gruppo d accordo di agire
Poi tenere fuori le idee politiche o religiose...ma parlare solo in via pratica....
Valutare i pro e contro e stabilire se si é in grado di sopportare le conseguenze...tipo...crollo di certi settori del lavoro o altri problemi...e quindi attacchi di ogni genere...e relativo impegno personale ad aiutare e sostenere chi é nel bisogno...

Ma...un gruppo...cosa può fare senza appoggiarsi a qualche potente o ricco?
Perché se si volesse iniziare un discorso del genere...ci vorrebbe che cominciassimo con un punto di appoggio dove le persone arrivano a chiedere,per informarsi...per sapere cosa fare...ci deve essere qualcuno che incomincia a diffondere l unica nostra possibilitá di tirarci fuori...
Ma...un ufficio ha un costo...le persone che devono informare...hanno un costo (anche loro devono mangiare)...la pubblicitá per diffondere questo eventuale centro d informazione-azione,ha un costo...

Poi aprire altri uffici in altre città per parlare e spiegare alle persone l azione che si vuole intraprendere e il perché...
Praticamente sostenere la gente in mezzo a loro...spiegando,parlando...ha un costo....e non ci si può appoggiare a politici...o a ricchi...senza il rischio di essere anche noi inglomerati nella grande giostra.....

Sí...é molto difficile...poi anche moralmente bisogna essere determinati...perché può succedere che arriverá il giorno di un crac del lavoro per molti...perché comprando meno,usando meno...il lavoro diminuisce...e noi siamo cosí forti nel nostro obbiettivo...da poter sostenere il pensiero di persone che non lavorano?...e di perseverare senza che le nostre coscienze ne risentano??...anche questo é un punto importante....molto importante...siamo disposti a sacrificarci e specialmente a sacrificare persone che rimangono senza lavoro e che magari non hanno ancora fatto la nostra scelta?

Chissá...credo che col tempo la possibilitá ci sarebbe...ma senza sacrifici....non é possibile...é difficile fare propaganda e sostegno al popolo fino al raggiungimento di un unione della maggioranza degli europei in questa direzione....


Piertheoriginal

E' difficile ma....

....è POSSIBILE!!! Ho letto con attenzione tutti gli interventi e li ho trovati veramente "centrati"!!
Ieri ho postato un sito www.diksha.it, ed ho trovato che i commenti sono stati tutti negativi....ora io non posso controbattere in alcun modo poichè non conosco effettivamente, non avendola verificata personalmente, tale "soluzione", però mi sto sempre più convincendo che un'alternativa che passa attraverso la "mente", attraverso la "razionalità", attraverso le "soluzioni pratiche", rappresenta una soluzione inefficace, perchè il vero cambiamento passa attraverso un percorso di consapevolezza.
Per anni sono stato portato a pensare che si arrivasse a tale condizione solo attraverso la disciplina, la devozione e la conoscenza...certo queste cose sono importanti, hanno il loro peso e la loro importanza, ma non sarà grazie a quelle virtù che potrò realizzare ciò che desidero....potrò anche sbagliare, ma l'esperienza mi sta portando sempre più a considerare che è l'ENERGIA l'unica soluzione possibile.
L'energia non passa attraverso i libri, non si trasmette grazie ad esercizi o rituali ripetitivi, l'energia si forma grazie alla vita ed è dalla vita che dobbiamo trarne la fonte principale!!
Qualsiasi fonte di energia positiva può farci arrivare sempre più vicini alla trasformazione, prima personale e poi globale....molto interessante nel sito www.diksha.it l'articolo riguardante la centesima scimmia, provate a leggerlo e poi capirete cosa intendo.....è su questo piano puramente energetico, senza giudizio, senza "razionalità", che, dal mio punto di vista, prenderà atto la "rivoluzione pacifica", come ha scritto giustamente Livia....una rivoluzione che mi auguro porterà l'uomo in una condizione completamente nuova e finalmente libera da tutte le brutture del passato.


Geburah

Non ci resta che pregare

Come contrastare il NWo? Per me l'unica soluzione è affidarsi a Dio. Contrastare i Potenti che governano il Pianeta? Non è possibile per noi uomini. Attendiamo invece dopo la bufera, il nuovo mondo che Dio ci ha promesso. Solo il nuovo ordine cattolico, non ignorate Dio, ma cercatelo.
Affidiamoci alla Madonna, perchè è l'unica che intercede per noi, Dio ci ha provvisoriamente abbandonati al nostro destino, ma Nostra signora schiaccerà la testa a satana, come a promesso fin dal principio.
Allora vedrete L'insegna di Maria con le dodici stelle sotto la grande croce, colui che la porta è l'angelo protettore di Roma.
Ora ignorate, ma domani vedrete e vi convertirete.
Il mondo è di Satana, chi può contrastare il mondo se non Cristo?
Ciò che scrivo è nelle sacre scritture e nelle Profezie dei santi della chiesa, crediamo in questo o saremo persi.


Viadelpensiero

Riprendersi il proprio potere che abbiamo delegato ad altri e riconquistare se stessi riappartenendosi...


UnCRISTIANO2

Contro il NWO: quale soluzione?


Non c'è una soluzione uguale per tutti, ma ognuno operi come meglio crede secondo una coscienza retta:

- Chi crede nella preghiera, preghi.
- Chi crede nella diplomazia, operi.
- Chi crede nelle manifestazioni, manifesti.
- Chi crede di fare il militare in una forza di pace, lo faccia.
- Chi crede nello strumento del voto, voti.

Ciò che conta è l'intenzione, purchè si rimanga aperti all'ascolto e al dialogo, perchè la pace opera su piani diversi.
Personalmente ritengo che il modo migliore è la preghiera, e quando Domenica il Papa ha chiesto di pregare per la fine della guerra tra israeliani ed hezbollah, io ho fatto digiuno a pane ed acqua tutto il giorno, ed ho pregato in chiesa dopo la messa: non mi vergogno a dirlo. Direte che la guerra continua, ma io sò che la mia preghiera non è stata inutile ed è stata accolta da Dio, secondo le sue intenzioni.
Durante la guerra in Bosnia la Madonna (Regina della pace), disse che con il digiuno e la preghiera si possono fermare le guerre, per quanto violente esse siano, e quella balcanica è finita dopo 3 anni.
Certo la guerra sgomenta e ci si sente impotenti fronte ad essa, ma in questi casi vado a cercare nel Vangelo delle risposte, ecco cosa ho trovato:

"...Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo. Egli era nel mondo, e il mondo fu fatto per mezzo di Lui, eppure il mondo non lo riconobbe. Venne fra la sua gente ma i suoi non l'hanno accolto..." (Gv1,9-11)

"...Li ammonisca, perchè non vengano anch'essi in questo luogo di tormento. Ma Abramo rispose: Hanno Mosè e i profeti; ascoltino loro. E lui: No, padre Abramo, ma se qualcuno dai morti andrà da loro, si ravvederanno. Abramo rispose: Se non ascoltano Mosè e i Profeti, neanche se uno resuscitasse dai morti sarebbero persuasi." (Lc16,28-31)

Non bisogna dimenticare che Dio ha creato e voluto l'uomo libero, nella sua dignità, quindi dipende da lui se usarla per il bene o per il male. Se si pretende di fargli fare solo il bene, e qui penso alla sciaria islamica dove tagliano le mani o alla pena di morte in Cina o USA, non servono ne a dissuadere i reati e nemmeno a farli diminuire, ma solo hanno un effetto (scopo) repressivo.

Non bisogna allora perdere di vista le cose che realmente contano:

"...Non accumulatevi tesori sulla terra, dove tignola e ruggine consumano e dove ladri scassinano e rubano; accumulatevi invece tesori nel cielo, dove nè tignola nè ruggine consumano, e dove ladri non scassinano e non rubano. Perchè là dov'è il tuo tesoro, sarà anche il tuo cuore..." (Mt6,19-21) cf anche: Lc12,16-21.

Bisogna forse piegarsi alla minaccia dei violenti che con le armi ti impongono la loro volontà?
Come rispondo alle sconcertanti foto di cadaveri fatti a pezzi proposte da Alexandros?

"...E non abbiate timore di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno il potere di uccidere l'anima; temete piuttosto colui che ha il potere di far perire e l'anima e il corpo nella Geenna (Dio)..." (Mt10,28).

Ma se possiamo pregare e digiunare affinchè una guerra abbia termine, la sua fine dipende anche dalla volontà di Dio:

"...Guardate di non allarmarvi; E' NECESSARIO che tutto questo avvenga, ma non è ancora la fine..." (Mt24,6) leggi i versetti successivi e passi paralleli.

Si tratta di saper riconoscere i segni dei tempi.
Se poi il male dovesse malauguratamente capitare, Dio sa poi trarre dal male un bene, sempre; perchè l'ultima parola non è morte, ma VITA.


Orsopazzo

quale soluzione?

Tutto ciò che nasce nuore
Le civiltà nel passato hanno avuto un tempo di durate, da pochi secoli a millenni, ma poi sono scomparse;
Oggi si sta preparando un NWO, cioè un Governo Sinarchico, che ha preparato da tempo il suo progetto:
1776: Stati Uniti d'America.
2000: Stati Uniti d'Europa,
2150: Stati Uniti d'Asia.
2300: Stati Uniti d'Africa,
L'0ceania verrà distribuita tra i primi due;
2500: Stati Uniti Mondiali o Governo Sinarchico;
Ma cari amici, come sarà l'uomo in quel periodo
Guardate ai segni, ciò che oggi vi sembra una "buona cosa" cioè i trapianti d'organo, saranno la distruzione dell'uomo biologico, poichè vi sarà una trasformazione lentissima dell'uomo che dovrà ambientarsi alla nuova realtà che vi sarà nell'aria, nell'acqua, nella terra;
L'uomo di oggi, nulla sa, non sa neppure chi lo manipola, ma nell'uomo che non sa,vi è uno Spirito che sa e può decidere, ma fino ad un certo punto, poichè se dipende dal Principe di questo Mondo, non può andare contro di lui, ma se dipende dal DIO ETERNO, ecco che è Libero di esprimersi e di intendere come ci dice il Fratello Paolo:
"Noi non disconosciamo le macchinazioni di Lucifero";
Ma queste verranno rivelate a chi crederà in una Fede Viva che comunica, che dialoga, ma chi ancora è convinto/a che basta credere per essere soddisfatti, ecco l'Inganno, la Menzogna, la Trappola di cui è molto difficile venirne fuori, poichè lo Spirito che ha scelto di seguire il Principe di questo mondo non avrà la forza di opporsi a lui, poichè egli è terribile nella sua vendetta Spirituale, ma se quello Spirito chiede aiuto al MEDICO DEGLI SPIRITI cioè a CRISTO GESU, non come lo credete voi uomini-donne come un Essere Pietistico, ma un'Essere Potente, ecco che si verrà liberati e gli si potrà chiedere tutto, poichè Egli è un AMICO.


RPP

anche x me bisogna rinunciare. rinunciare a seguire con ansia gli ideali che ci propongono tramite i media. diventare più umili, liberarsi della schiavitù materiale e (per una volta in vita mia sarò d'accordo con fidel castro) consumare soltanto il necessario, perchè essi ci controllano con la loro "merce" che non è altro che, sesso, lusso, soldi, oggetti e oggettini inutili, vestiti, shopping, cene sfarzose.. dobbiamo soltanto imparare a perdere interesse in queste falsità. solo così -agendo-, potremo fare qualcosa veramente.